REPLICA – Ci siamo presi cura dell’orto della scuola anche quando era chiusa (video n.24)

L’orto nel cortile della scuola: un’iniziativa con interessanti risvolti didattici, di sostenibilità ambientale e di partecipazione. Ma in estate, proprio nel periodo di massimo rigoglio dell’orto, la scuola chiude. In questo video girato durante una “giornata lavorativa”, Roberto ci racconta come i genitori della scuola dell’infanzia “8 marzo” siano riusciti a tenere vivo l’orto della scuola anche durante il periodo di chiusura. E come la stagionalità possa essere connessa a un calendario condiviso su Google.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Video-racconti e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a REPLICA – Ci siamo presi cura dell’orto della scuola anche quando era chiusa (video n.24)

  1. Anonimo ha detto:

    Carissimi genitori,
    prima di tutto Vi ringrazio per il vostro impegno e per l’entusiasmo che manifestate nella ” consapevole” occupazione dello spazio sociale e culturale che vi spetta, al fine di condividere da protagonisti la costruzione di un futuro di “qualità” per i vostri figli.
    Faccio parte del Gruppo FB “La scuola pubblica è nostra” di Ferrara. Fino allo scorso anno sono stata il Direttore dei Servizi educativi e Scolastici di tutte le scuole del Comune di Ferrara ed ho, con tutte le mie forze, difeso strenuamente la qualità della Scuola Pubblica, da quelle per l’Infanzia a tutto il sistema scolastico. Faccio parte del Gruppo Nazionale Infanzia e con altri professionisti delle diverse Regioni Italiane stiamo seguendo da anni lo sviluppo dei servizi educativi per la prima infanzia, con un riconosciuto riferimento a livello istituzionale nazionale. Ma veniamo a noi. Riteniamo che, alla luce della situazione critica che stanno attraversando gli Enti Locali e l’intero paese, sia giunto il tempo di difendere con pervicacia la qualità (e quantità)dei nostri servizi educativi contro i tentativi da più parti evidenziati e sostenuti( più o meno convintamente) con provvedimenti di esternalizzazione o addirittura di chiusura, come se i servizi educativi rappresentassero “una zavorra troppo costosa” per le pubbliche Amministrazioni. Il Governo d’altra parte non va per il sottile quando parla di questi servizi e del welfare in generale, come se si trattasse di un “lusso” al quale va posto rimedio. Le nostre Amministrazioni sono in grave difficoltà ed anche in una regione come l’Emilia Romagna si affronta il problema in chiave prevalentemente economico-finanziaria , come se la qualità di offerta educativa non riguardasse la crescita non solo delle nuove generazioni, ma di tutta una comunità, delle esperienze di ricerca e studio socio-psico pedagogico riconosciuto a livelli internazionali . Per questo vorremmo creare un forte gruppo di genitori delle diverse città per fare fronte comune e confrontarci sul che fare, come incidere sulle politiche locali e nazionali in misura più incisiva.
    A Ferrara da ormai tanti anni, ai primi di Settembre si tiene una grande manifestazione “Estate bambini” sostenuta dal Comune, da Associazioni di Volontariato ,da genitori , insegnanti e ragazzi, aperta alla città dove ogni anno si affrontano insieme al teatro attivo , al gioco di piazza, temi di carattere politico- sociale educativo , anche attraverso il confronto e il protagonismo dei genitori.
    Nell’ambito di “Estate Bambini 2012” (del cui programma generale vi renderò partecipi) il Gruppo Nazionale Infanzia propone un importante momento di incontro e confronto con i vari Comitati dei genitori sul tema: “Un futuro di qualità per i servizi educativi 0-6 anni: il contributo dei Comitati dei Genitori”. L’incontro è previsto per Domenica 9 Settembre 2012 alle ore 17.30 presso lo Spazio dibattiti di Estate Bambini in Piazza XXIV Maggio del famoso Acquedotto di Ferrara.
    Mi piacerebbe ricevere vostri riscontri su questa iniziativa che davvero può rappresentare un primo momento concreto di incontro fra chi davvero crede che il valore dell’investimento sui servizi educativi sia fondamentale per i nostri figli e le nostre comunità. Si tratta di un valore culturale a cui non possiamo rinunciare. Un caro abbraccio a tutti voi. Loredana Bondi

    D.ssa Loredana Bondi
    Tel.cell.3204303418
    Gruppo Nazionale Infanzia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...